chiese

san Nicolò 

  • La chiesa di San Nicolò è l'edificio più grande che ci sia a Treviso e si trova sulla riva sinistra del fiume Sile. È a croce latina ed è formata da tre navate e cinque cappelle absidali. Sono presenti molti affreschi di Tomaso da Modena. Nel chiostro si può ammirare l'affresco di Tomaso da Modena raffigurante i primi occhiali nella storia dell'arte. Il tempio è considerato uno dei capolavori dello stile gotico in Veneto.

san francesco

  • La chiesa di San Francesco è uno dei gioielli architettonici di Treviso, eretta tra il 1230 ed il 1270. L' architettura dell'edificio riflette la transizione tra lo stile romanico e lo stile gotico. La facciata è a capanna, semplice ed elegante. L'interno è una grande navata unica, con un breve transetto aperto attraverso due ampie arcate. Presso la porta laterale vi è la tomba di Francesca Petrarca: figlia del grande poeta. Il tempio è ricco di opere d'arte come una gigantesca figura di San Cristoforo (opera del duecento), Quattro Evangelisti di un allievo di Tomaso da Modena e l'Arca sepolcrale di Pietro Alighieri, figlio di Dante. ​

santa maria maggiore

  • La chiesa di Santa Maria Maggiore sorge sulla piazza omonima. La facciata mostra tre porte d'ingresso incorniciate da pietra d'Istria, ogni porta è sormontata da un rosone. L'interno è a pianta rettangolare suddiviso in tre navate stile gotico-Veneto. L' immagine della Madonna, grande e radiosa, si trova sul fianco destro della chiesa, dentro un tempietto riccamente decorato.

duomo di treviso

  • Il Duomo di Treviso, chiamato anche Cattedrale di San Pietro Apostolo, è la sede della diocesi locale ed il principale luogo di culto della città. Si estende sul lato est dell'omonima piazza e comprende il Battistero di San Giovanni, il Duomo, il Vescovado e le Canoniche. Il Duomo è una chiesa pittoresca, con sette cupole emisferiche. L'interno è a tre navate con mosaici pavimentali e parietali. La cripta è l'unica parte rimasta intatta dell'antica cattedrale (forse risale al 1040), caratterizzata da fitte colonnine e con capitelli scolpiti è un ambiente di grande suggestione, probabilmente anche per la presenza delle tombe dei vescovi della città.