Città Limitrofi

Asolo (Treviso)

asolo.jpg

 Asolo è una città splendida quanto celebre, amata da sempre da artisti e letterati. La rocca medievale domina il paese dall’alto e racchiude con le sue mura il piccolo centro storico, dove passeggiare tra portici e caffè eleganti in cui ancora si respira l’atmosfera che ha affascinato tanti scrittori del passato. Da non perdere una visita alla rocca stessa: lo sforzo di affrontare la salita è ripagato da una splendida vista sul paesaggio circostante.

Link: http://www.asolo.it/

Cison di Valmarino (Treviso)

Cison di Valmarino.jpg

Nel mezzo delle Colline del Prosecco troviamo Cison di Valmarino, dominata dal Castello Brandolini – oggi conosciuto come Castelbrando. Oltre al bellissimo centro storico con i suoi palazzi rinascimentali, meritano una visita le piccole frazioni del comune, interamente in pietra: Tovena, borgo rurale di case di sasso quasi tutte recuperate, Mura e Rolle, quest’ultima immersa nel verde dei vigneti del Prosecco. Da Cison inoltre si raggiunge la Strada dei Cento Giorni, grande opera di ingegneria realizzata dagli austriaci nel corso della Grande Guerra.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Follina (Treviso)

Follina.jpg

Follina e la sua celebre abbazia di Santa Maria, che ancora oggi conserva un’incantevole chiostro romanico risalente al 1268, periodo in cui si insediarono i monaci cistercensi.

È piacevole camminare tra le eleganti colonne annodate del chiostro, ammirare l’antica torre campanaria a pianta quadrata che si staglia imponente sul cielo e pensare a come, un tempo, trascorreva la vita dei monaci scandita dalle preghiere all’interno di queste mura.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.  

Portobuffolè (Treviso)

Portobuffolè.jpg

Portobuffolè è situato al confine con il Friuli Venezia Giulia ed è il più piccolo comune Trevigiano sia per superficie che per popolazione, ma tiene dei luoghi bellissimi da visitare, ad esempio Casa Gaia, Piazza Maggiore e Porta Friuli di cui sotto il ponte di pietra un tempo scorreva il fiume Livenza.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Susegana (Treviso)

Susegana.jpg

Questo piccolo borgo offre la possibilità di fare delle rilassanti passeggiate, la più famosa è quella che parte dalla piazza, sale fino al Castello di San Salvatore, prosegue in direzione Colle della Tombola sino a raggiungere Collalto e l’omonimo castello. Un’alternativa, se preferisci fare un percorso pianeggiante, è quello che costeggia l’argine sinistro del fiume Piave, lungo il quale puoi visitare gli antichi ponti romani e i siti fortificati del fronte durante la  Grande Guerra.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Nervesa Della Battaglia (Treviso)

Portobuffolè.jpg

In questa città possiamo visitare l'Abbazia di Sant’Eustachio, la Certosa di San Girolamo monastero che sorgeva sul Montello, il Sacrario del Montello, uno dei principali ossari che raccolgono le spoglie dei caduti italiani durante la prima guerra mondiale e la Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista. 

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Castelfranco Veneto (Treviso)

casteo.jpg

Castelfranco Veneto è una città murata con un castello medievale in ottimo stato di conservazione. E’ la città natale del Giorgione di cui ne conserva nel Duomo la famosa Pala di Castelfranco. La città è sede di un'importante conservatorio di musica, di un teatro Accademico, del palazzo Revedin Bolasco e del Museo Casa Giorgione.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Conegliano (Treviso)

Castello-Conegliano.jpg

Conegliano vi accoglie con una bella Scalinata degli Alpini dove da cui può partire una rilassante passeggiata tra piazze, raffinati negozi, palazzi affrescati e splendide chiese.

Camminando per le strade del centro, specialmente nella bellissima Via XX Settembre, si possono ammirare i palazzi storici e i loro magnifici affreschi, ancora vivi nei colori e ben definiti nelle immagini. Infine a Conegliano non può mancare una visita al Duomo e al Castello di Conegliano.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Oderzo (Treviso)

oderzo.jpg

Cittadina di antiche origini, nata come insediamento palafittico paleoveneto, assume importanza con la costruzione della Via Postumia e nel I secolo a.C. è famosa come la città romana "Opitergium". 

I monumenti da visitare sono il Duomo, l’area archeologica in Via Mazzini, e il museo civico Opitergino.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Vittorio Veneto (Treviso)

Vittorio-Veneto.jpeg

Baciata da un clima mite, la "regina" delle Prealpi trevigiane è circondata da dolci declivi che la proteggono e danno vita a bei paesaggi naturali.

Molto caratteristici i suoi due borghi: Ceneda, antica sede vescovile e Serravalle, con la splendida Piazza Flaminio e l'ex palazzo municipale ora sede museale.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Motta di Livenza (Treviso)

santuario-motta_di_livenza.jpg

Il Convento della Madonna dei Miracoli fu fondato nel 1510 dopo l’apparizione a Giovanni Cigana della Vergine. Restaurato nel 1958, è tuttora centro del culto mariano. Di struttura cinquecentesca, vi sono tre chiostri, di cui due affrescati. All’interno della Basilica si possono ammirare: un’Assunta di Palma il Giovane, una Natività di Bernardino d’Asolo e un’Apparizione della scuola del Tiepolo.

Per maggiori informazioni cliccate QUI

 Fagarè (Treviso)

san-biagio-di-callalta-fagare-sacrario-o

Il Sacrario Militare di Fagarè della Battaglia è uno dei principali monumenti funebri dedicati ai caduti della Grande Guerra. Si trova poco distante dalla riva destra del Piave, in un punto strategicamente rilevante durante la Battaglia del Solstizio, dove il letto ghiaioso del fiume si restringe e crea una grande ansa. Ospita i corpi di 5.191 soldati italiani riconosciuti, di un austro-ungarico e di un americano nonché le spoglie di 5.350 combattenti rimasti ignoti.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Tempio (Treviso)

La Chiesa dei Templari, lambita dal fiume Lia e isolata nel verde della campagna circostante, si trova a Tempio, nel mezzo della piana compresa tra il Piave e il Livenza. I Templari si insediarono in questo luogo dove si snodava uno degli antichi percorsi romani, la Via Opitergium-Tridentum (Oderzo-Trento). 

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Possagno (Treviso)

possagno.jpg

Possagno si distingue per l'aver dato i natali a Antonio Canova, il più celebre scultore europeo. I più tangibili ricordi che il paese nutre di questo artista sono costituiti dal Tempio canoviano, una chiesa progettata dallo scultore ispiratosi al Pantheon di Roma, e dalla Gipsoteca canoviana, raccolta di calchi e gessi presso la casa dell'artista.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

San Polo di Piave (Treviso)

SanPolo-Chiesa-San-Giorgio.jpg

A pochi chilometri da San Polo di Piave, in direzione Oderzo, sorge la chiesa di San Giorgio immersa tra vigneti e campi coltivati. Fu eretta nei pressi dell’antica via romana che da Oderzo risaliva il Piave verso Feltre e Trento. La località di San Giorgio infatti nasce lungo l’antico percorso della Opitergium-Tridentum, strada molto importante costruita in epoca pre-romana dai Paleoveneti. Conserva al suo interno splendidi affreschi del ‘400 fra i quali spicca un’Ultima Cena tutta speciale.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Marostica (Vicenza)

marostica.jpg

Marostica oltre ad esser conosciuta in tutto il mondo per la partita a scacchi che si svolge ogni due anni con personaggi viventi a partire dal 1923, e per la famosa ciliegia, questo pittoresco borgo vi conquisterà con la sua passeggiata che unisce i suoi due castelli. Una possente cinta muraria merlata raccorda, infatti, le due fortezze dando vita a un suggestivo borgo che domina la pianura.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Valeggio Sul Mincio (Verona)

ponte visconteo valeggio-2.jpg

Il Ponte Visconteo del XIV secolo, che si allunga fino a Borghetto, il Serraglio lungo tredici chilometri, il Castello Scaligero. Sono i doni che il medioevo ha lasciato in questo piccolo centro a una settantina di chilometri dal Lago di Garda, cresciuto in epoca longobarda e che ha raggiunto il massimo splendore.

Per maggiori informazioni cliccate QUI

Soave (Verona)

asolo.jpg

Oltre che per il vino che porta il suo nome, Soave, piccolo borgo a una trentina di chilometri da Verona, è noto per il Castello. Questo paesino - il cui nome è molto probabilmente legato alla presenza dei Suaves, ovvero degli Svevi - ospita anche le mura costruite nel 1369 per volere di Cansignorio della Scala.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Bevilacqua (Verona)

castello bevilacqua-2.jpg

Con i suoi affreschi, le antiche sculture e i suoi misteri, il Castello Bevilacqua, è una delle principali attrazioni di questo piccolo centro non distante da Verona. Per ammirare il più antico edificio del borgo basta raggiungere la Chiesetta di San Pietro di Tillida, le cui origini sono anteriori all'anno mille.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

San Pietro In Cariano (Verona)

san-pietro-in-cariano-pieve-san-floriano

Nel cuore della Valpolicella, a una manciata di chilometri da Verona, San Pietro in Cariano costituiva, un caposaldo nella difesa della città di Verona. La Chiesa di San Martino, e la Pieve di San Floriano, rappresentano gli edifici di culto più antichi. Dedicate del tempo a un giro tra le ville venete risalenti all'epoca della dominazione veneziana, tra le quali Villa Serego, e le Ville Fumanelli e Betteloni.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Este (Padova)

este.jpg

Una muraglia larga un metro e mezzo e lunga oltre un chilometro, intervallata da 14 torri e culminante nell'imponente Castello trecentesco seduce i visitatori di Este, uno dei centri murati più importanti del Veneto. Questa antica colonia romana, ospita il Duomo di Santa Tecla in cui è custodita la bella Pala di Giambattista Tiepolo.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Montagnana (Padova)

cosa-vedere-montagnana.jpg

Per apprezzare un raffinato esempio di roccaforte medievale basta raggiungere questo piccolo centro a circa 70 chilometri da Padova. Il suo toponimo, derivato dal latino medievale, allude a una piccola "stazione di posta" collocata sopra una "motta", ovvero una piccola altura. Vale la pena di visitare la Rocca degli Alberi e il Castello di San Zeno, il Duomo di Santa Maria Assunta, famosa per i suoi affreschi e per una Trasfigurazione di Paolo Veronese, e la Chiesa tardo romanica di San Francesco.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

 

Cittadella (Padova)

Cittadella_aerea.jpg

Adagiato sulle antiche vestigia di un passato romano che l'età altomedievale ha parzialmente cancellato, il borgo di Cittadella, con le sue imponenti mura e la caratteristica pianta tondeggiante, è uno dei centri più interessanti del Veneto. La fondazione di questa suggestiva città murata risale al 1220, quando Padova decise di creare al centro della pianura veneta un luogo fortificato a protezione delle zone del contado da Treviso e Vicenza.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Arquà Petrarca (Padova)

Arqua Petrarca.jpg

Arquà Petrarca ha un patrimonio storico e naturalistico inestimabile, che si è guadagnata un posto tra i Borghi più belli d’Italia. Passeggiando per Arquà ci si lascia incantare dalla sua luminosità: le pietre chiare delle case, delle chiesette e dei palazzi signorili, mentre poco lontano, oltre i limiti del borgo, una coperta di patchwork di appezzamenti agricoli colora la campagna con allegria.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

Jesolo (Venezia)

Jesolo.jpg

Le Antiche Mura si trovano nel comune di Jesolo, a circa 2 km dal capoluogo. Conserva i resti della cattedrale di Santa Maria della scomparsa diocesi di Equilium e di una chiesa dedicata a San Mauro.

La basilica di Santa Maria Assunta, costruita nel IX secolo, era la cattedrale della diocesi di Equilio fino alla sua soppressione, e una delle più importanti della Laguna Veneta, seconda solo alla Basilica di San Marco (la terza basilica, ossia l'attuale), tanto da ritenere che fosse stata anche modello per la costruzione di quest'ultima.

Roncade (Treviso)

Il Castello di Roncade è uno degli esempi più interessanti, nel Nord Italia, dell’architettura rinascimentale. Inoltre, è l’unica villa pre-palladiana cinta da mura medievali sovrastate da maestosi merli. Sorge al centro della città di Roncade, immerso nella campagna veneta tra Treviso e Venezia.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.

roncade.jpg

Feltre (Belluno)

feltre.jpg

Feltre ravviva oggi la provincia di Belluno adagiata su una collina che, in ascesa, tocca le sfumature del paesaggio montano. Ed è una città murata con triplice ingresso da Porta Imperiale, Porta Oria e Porta Pusterla.

Per maggiori informazioni cliccate QUI.